CORSO DI FORMAZIONE PER OPERATORI YOGA

Copertina yoga.jpg

IL CORSO

Lo scopo principale di questo corso è quello di poter utilizzare al meglio le componenti dello yoga più utili come terapia complementare nella riabilitazione delle persone con la malattia di Parkinson.

Semplificando al massimo possiamo affermare che Il Parkinson crei nella persona che ne è affetta una disconnessione tra mente (scelta volontaria di compiere o inibire un dato movimento) ed il corpo (effettuare o meno il movimento); il corpo non risponde più agli impulsi volontari della mente.

E qui arriva lo yoga come una disciplina millenaria nata esattamente per favorire e ricreare uno stato di connessione tra mente e corpo. Praticare yoga aiuta chi ha il Parkinson soprattutto a migliorare equilibrio e postura, a rallentare e fluidificare il movimento diventandone più consapevole, ad equilibrare il respiro e di conseguenza il sistema nervoso e lo stato psicofisico e ad allenare la parte creativa della mente per riuscire a bypassare la parte compromessa dal Parkinson.

Il corso farà riferimento agli aspetti tradizionali della disciplina, in modo specifico allo yogaterapia, integrati agli aspetti neurologici e neuroscientifici così da essere in grado di conoscere in modo approfondito gli aspetti della malattia di Parkinson e poter costruire autonomamente delle pratiche specifiche per aiutare persone che vivono questo disagio.

GLI OBBIETTIVI

Nella sua prima parte il corso illustrerà un approccio globale a questa patologia, trasmettendo conoscenze in linea con la letteratura scientifica più recente, al fine di comprendere, gestire, assistere al meglio la persona con il Parkinson durante i corsi. 

Nella seconda parte si apprenderà  il metodo Progotan per la riabilitazione delle persone con la malattia di Parkinson, approfondendo gli strumenti dello yoga più adatti alla malattia:

  • riequilibrio del respiro per migliorare l’apporto e la distribuzione di energia (prana) nel corpo e la regolazione dello stato psico-emotivo dell'individuo;

  • pratiche di radicamento per a favorire la stabilizzazione del corpo, l’equilibrio ed aumentare il senso di fiducia;

  • le posizioni o sequenze di posizioni del corpo (asana e vinyasa) più adatte, per aumentare la flessibilità della colonna;

  • uso dei suoni come supporto al lavoro respiratorio e motorio;

  • uso di semplici mudra (gesti delle mani) per favorire l'articolazione delle dita;

  • MOC (movimento organico cosciente) consiste in una serie di piccoli movimenti di testa, occhi, nuca volti a rilassare e a portare la mente in uno stato premeditativo; 

  • semplici visualizzazioni volte ad integrare l'attività fisica creando uno stato di rilassamento ed espansione per prevenire o alleviare eventuali stati depressivi.

I DOCENTI

  • Viola Emanuelli: 

    • responsabile del corso - operatrice yogaterapeuta 

  • Dott.ssa Milena Guizzetti

    • fisioterapista - cos’è il parkinson e le compromissioni del corpo 

  • Dott.ssa Arianna Lorenzi

    • terapista occupazionale - strategie compensatorie

  • Dott.ssa Silvia Nezosi

    • psicologa - psicologia della patologia

  • Dott. Giacomo Michele Spada

    • pedagogista - logopedia e deglutizione

  • Grazia Suffriti 

    • yogaterapeuta - introduzione alla yogaterapia

  • Giuseppe Sarcinella

    • operatore tango e coordinatore - il corpo in movimento

VIOLA EMANUELLI

  • Insegnante di Yoga dal 2011 con metodo Satyananda, specializzata in Yoga per l’età evolutiva con un master di un anno – AIPY per l’insegnamento a bambini e ragazzi. Diplomata in Yoga Terapia con Grazia Suffriti e Victor Morera Siscar della scuola Pranamanas Yoga di Barcellona. Segue un corso sugli “Yoga Sutra di Patanjali” con Grazia Suffriti.

  • Continua la sua formazione con il corso di Viniyoga sotto la guida di Kausthub Desikachar del KHYF (Krishnamacharya Healing & Yoga Foundation).

  • Dal 2012, si dedica a tempo pieno alla diffusione dello Yoga tenendo corsi per adulti, bambini, adolescenti ed insegnanti, sia nel privato che presso istituzioni pubbliche del territorio del Verbano, dove ha consolidato la sua esperienza.

  • Dal 2018 collabora con altri insegnanti dell’Associazione Manipura fondando il centro SE’74 di Verbania.

  • Dal 2020 collabora con l’Associazione Progotan mettendo a frutto la sua esperienza partecipando all’elaborazione del metodo Progotan, quale responsabile yoga  in un team di professionisti specializzati nella malattia di Parkinson (fisioterapista, logopedista, psicologa, tangoterapeuta, insegnante taichi, arteterapeuta,...). 

  • Ha maturato una grande esperienza nell’erogazione online di lezioni specifiche per il Parkinson così come nella gestione in presenza di gruppi durante vacanze terapeutiche.

Scarica il volantino

Compila il formulario per la richiesta di iscrizione

 

Pagamento con carta di credito:

Oppure tramite bonifico bancario:

Intestatario del conto:

Associazione Progotan

6533 Lumino

 

Iban conto in Euro: CH34 8080 8008 9773 6365 4

Iban conto in Franchi Svizzeri: CH34 8080 8003 8468 1419 5

Banca del benificiario:

Raiffeisen Schweiz - Raiffeisenlatz

9001 St. Gallen - Svizzera

v. CB: 80808

Swift-Bic: raifch22XXX

CCP: 65-6841-1