«Non chiamatemi morbo»

Un nuovo modo per raccontare il Parkinson.

La mostra  è composta da una selezione di immagini scelte dal lavoro fotografico di Giovanni Diffidenti, accompagnate da testi e commenti. 

Testimonianze di persone che si mostrano attraverso le fotografie e ci mostrano come si può vivere con la malattia di Parkinson. 

Si tratta però di una mostra "parlata": attraverso una semplice app lo spettatore potrà quindi ascoltare le voci di Lella Costa e Claudio Bisio che interpretano “Mrs. and Mr. Parkinson” raccontando dal loro punto di vista le diverse storie personali.

L’obiettivo della mostra è  infatti proprio di raccontare storie di persone che hanno dato ciascuna la propria personale risposta alla diagnosi. 

Questo li ha portati ad elaborare una propria strategia di resilienza applicata alla loro quotidianità.

Un'occasione per vivere una nuova esperienza e nel contempo cogliere una nuova consapevolezza in riferimento alla seconda patologia neurodegenerativa che colpisce almeno 15'000 persone in Svizzera.

SCARICA IL VOLANTINO COMPLETO

Mostra fotografica.jpg

Profilo del fotografo Giovanni Diffidenti

Giovanni Diffidenti diventa fotografo professionista nel 1983 a Londra: le sue foto sono state pubblicate da Amnesty International, Human Rights Watch, Al Jazeera, Internazionale, Io Donna, Panorama, Famiglia Cristiana. Per il Corriere della Sera/edizione Bergamo cura Il Fotoeditoriale.

 

Ha ricevuto commissioni da parte delle Nazioni Unite, come UNICEF, UNDP, UNMAS, WHO, UNHCR e da molte organizzazioni umanitarie come CESVI, Concern Worldwide, Save the Children USA, Halo Trust, Oxfam UK, Norwegian People’s Aid, Mission Bambini, per citarne alcune.

 

Ha collaborato con agenzie come Associated Press, Agence France-Presse, Reuters e Contrasto. Ha viaggiato e vissuto in diverse parti del mondo: Asia, Africa, Balcani, America Latina e U.S.A.

 

Attualmente il suo lavoro sui sopravvissuti alle mine antiuomo conta 17 paesi e ha fatto mostre in diverse parti del mondo collaborando con International Campaign to Ban Landmine (ICBL).

 

Ha pubblicato 12 libri, di cui l'ultimo nel 2019 edito da Contrasto_"Non chiamatemi Morbo! Mr Parkinson si Racconta".

Link al sito