DICONO DI NOI #4

Trovare il lato positivo in una situazione difficile fa la differenza, anche nell'affrontare una malattia come il Parkinson.

Mettersi in gioco è possibile, ad ogni età e condizione.

Laura ha avuto l'opportunità di scoprire nuovi mondi, come il teatro e la danza.

La danza sfruttata come trattamento terapeutico alternativo ha effetti positivi, se fatta con regolarità, sia a livello fisico che a livello psicologico.

Noi di Progotan proponiamo il tango che, ad esempio, attiva una regione del lobo frontale del cervello dedicata alla programmazione del movimento, portando benefici appunto alle persone affette da Parkinson.


11 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti