VORREI #1

"VORREI, molto di più vorrei...." un percorso ideato allo scopo di parlare della malattia di Parkinson, un percorso di "esplorazione" dei bisogni delle persone che, nelle vesti di pazienti, caregiver o famiglie, hanno espresso nel corso delle nostre attività, io li ho definiti "bisogni primordiali dimenticati".


In questa campagna interverrà anche la penna di Brigida Zumbo che curerà la parte "storia" di ogni foto... sarà un bel percorso.


G. Sarcinella




Vorrei, sì ma cosa?

Una caratteristica della malattia di Parkinson è l'elevato numero di sintomi, motori e non, responsabili di invalidità significativa e di importanti ripercussioni sulla qualità di vita degli individui colpiti dalla malattia.


Vedete, a volte ci dimentichiamo che molte persone non hanno mai incontrato una persona con Parkinson!


Purtroppo, quando incontriamo qualcuno, cogliamo impressioni iniziali in base alle sue caratteristiche fisiche e ai movimenti. Giudichiamo subito il modo in cui qualcuno cammina, parla, si muove, gli sguardi e i sorrisi…


Tutte le persone associano il tremore con il morbo di Parkinson e poche di loro sanno che ci sono molte altri sintomi, come la rigidità, problemi di cammino, viso senza espressione e scarso controllo vocale, eccetera.


Se non parliamo di questi sintomi apertamente, allora queste persone potrebbero erroneamente dare giudizi di personalità basandosi sui sintomi che non conosce e non sa associare.


Consiglio: parlare in modo aperto


per esempio, prima che un ospite arrivi a casa mia gli faccio sapere cosa deve aspettarsi. In questo modo, si sentirà più a suo agio con i sintomi del Parkinson, che non può aver ancora conosciuto sinora. Questo gli permette di andare oltre l’aspetto esteriore e conoscere veramente chi è o chi sono.


La storia

Un’immagine e una frase.

Facciamo un gioco: cosa ti viene in mente?

Si parla di Parkinson; tante sensazioni, tanti dispiaceri.

Le parole si bloccano in un nodo tra la gola e il petto.

Non ci voglio pensare.

Però la catena dei ricordi è già partita, scoppia come un geyser.

Vi racconterò una storia, attenti


Brigida Zumbo



8 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti